Quali opportunità per la società civile?

7. Altri strumenti a disposizione dei cittadini

Il registro per la trasparenza

Alla definizione delle politiche dell’UE partecipano gruppi e organizzazioni di varia natura: portatori di interessi privati ma anche della società civile, rappresentanti di interessi pubblici. Rendere conto delle modalità con cui vengono prese le decisioni da parte delle istituzioni è un elemento fondamentale della democrazia. L’UE ha quindi istituito un registro per la trasparenza allo scopo di garantire un controllo adeguato sui gruppi e le organizzazioni che interagiscono con il Parlamento europeo e la Commissione europea nel processo decisionale, affinché le istituzioni dell’Unione agiscano responsabilmente nell'interesse generale.

Il Portale sulla Trasparenza offre vari altri strumenti volti a garantire che la presa delle decisioni nell’UE sia partecipativa e trasparente. Tra queste segnaliamo: le consultazioni pubbliche; le informazioni su chi riceve finanziamenti dal bilancio dell’UE; i documenti usati o prodotti nel processo di elaborazione e adozione delle normative.


Dialogo con le organizzazioni religiose e non confessionali

Uno strumento che vede il Parlamento europeo direttamente coinvolto nell'organizzazione di una serie di eventi per promuovere e facilitare il dialogo inter-religioso. I contatti informali tra le istituzioni UE e le chiese, le associazioni religiose, le organizzazioni filosofiche e non confessionali sono stati inseriti col Trattato di Lisbona nel 2009 (articolo 17 del TFEU) all’interno di una cornice legale per favorire un dialogo aperto e trasparente tra le parti. Il PE partecipa attivamente a questo dialogo organizzando dibattiti e conferenze.


Mediatore europeo per i casi di sottrazione dei minori

La carica di Mediatore del Parlamento europeo per i casi di sottrazione internazionale di minori è stata istituita nel 1987 nell'intento di aiutare i minori nati da coppie sposate e non sposate di diversa nazionalità vittime di sottrazione da parte di un genitore. Il PE partecipa attivamente al dibattito legislativo, mettendo l'esperienza dell'Ufficio del Mediatore al servizio dei cittadini.


Eurobarometro 

L'Eurobarometro è uno strumento di sondaggio delle opinioni dei cittadini sul Parlamento europeo, la sua immagine e il suo ruolo, la loro conoscenza dell'istituzione, l'appartenenza all'Unione europea, identità, cittadinanza, priorità e valori politici. Dal 2006 vengono pubblicati gli Special Eurobarometer sulla discriminazione nell'UE: i dati più recenti sono del 2015


Premi

L’attività del Parlamento europeo in materia di diritti fondamentali si esprime anche attraverso i quattro premi conferiti ogni anno in riconoscimento dell'eccellenza in relazione ai diritti umani, al cinema, ai progetti per la gioventù e al senso civico.


Patrocinio

Il PE ogni anno fornisce il proprio sostegno morale ad un numero di eventi (conferenze, dibattiti, seminari, università estive, premi, concorsi, festival, ecc.) che soddisfino determinate condizioni.