Il lavoro del Parlamento europeo

4. Le commissioni parlamentari

La gran parte del lavoro del Parlamento europeo è svolto dalle commissioni. Si dividono in permanenti e speciali. 

Le commissioni permanenti si incontrano una o due volte al mese a Bruxelles, in sessioni aperte al pubblico, e preparano le proposte legislative da votare in plenaria. Le commissioni di inchiesta e le commissioni speciali sono istituite per affrontare problemi particolari.


Le commissioni permanenti sono 20Affari esteri (Diritti dell'uomo e Sicurezza e difesa) - Sviluppo - Commercio internazionale - Bilanci - Controllo dei bilanci - Problemi economici e monetari - Occupazione e affari sociali - Ambiente, sanità pubblica e sicurezza alimentare -  Industria, ricerca e energia - Mercato interno e protezione dei consumatori - Trasporti e turismo - Sviluppo regionale - Agricoltura e sviluppo rurale - Pesca - Cultura e istruzione - Affari giuridici - Libertà civili, giustizia e affari interni - Affari costituzionali - Diritti della donna e uguaglianza di genere - Petizioni. 

Le Commissioni variano per numero di membri e importanza: dai 25 europarlamentari per la Pesca ai 71 per gli Affari esteri ma la composizione riflette sempre il peso dei gruppi politici nel parlamento.

La commissione deputata ai temi dell'anti-discriminazione è una delle principali: la LIBE - Libertà civili, giustizia e affari interni. 

Il relatore (rapporteurÈ l’eurodeputato che viene incaricato dalla propria commissione di preparare una relazione sulla proposta legislativa in questione. Il suo compito è quello di redigere un testo da votare all'interno della commissione e successivamente in sessione plenaria. Durante la stesura di una relazione, il relatore discute con gli altri deputati e si consulta con gli esperti durante le audizioni appositamente organizzate.

Relatore "ombra" Per seguire l'andamento di una relazione, i gruppi politici possono nominare dei relatori ombra responsabili del tema in questione all'interno del loro gruppo politico. Sono dunque di vitale importanza nella ricerca di un compromesso tra più gruppi politici sulla relazione.

Coordinatore I gruppi politici nominano un loro rappresentante in ogni commissione in qualità di coordinatore e portavoce (spokesperson) del gruppo. I coordinatori mobilitano i membri del rispetto gruppo durante le votazioni e nominano i relatori e i relatori ombra. 

Relatore per parere Se a una commissione viene chiesto un parere su una relazione preparata da un'altra commissione, viene nominato un relatore per parere.

Il lavoro parlamentare nelle commissioni dove si discutono e approvano gli emendamenti alle proposte legislative è illustrato in questo video: