Il lavoro del Parlamento europeo

2. I gruppi politici


I deputati al PE sono eletti in base ai sistemi elettorali nazionali, rispettando alcuni principi comuni sanciti dalla normativa UE, in particolare la rappresentanza proporzionale. 

Una volta eletti, però, i parlamentari non sono raggruppati su base nazionale ma per appartenenza politica. Il PE è diviso in 8 gruppi politici che siedono insieme nell'emiciclo parlamentare. 

emiciclo bruxelles 28 febbraio 2018

Vedi la pianta interattiva dell'emiciclo di Bruxelles e di Strasburgo

I parlamentari che non appartengono ad alcun partito politico sono noti come non-iscritti. Secondo il regolamento, per formare un gruppo sono necessari 25 europarlamentari di 7 paesi diversi.

  1. Gruppo del Partito popolare europeo (Democratico Cristiano) (EPP),

  2. Gruppo dell'Alleanza progressista dei Socialisti e Democratici (S&D),

  3. Gruppo dei Conservatori e Riformisti europei (ECR),

  4. Gruppo dell'Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l'Europa (ALDE),

  1. Sinistra unitaria europea/Sinistra verde nordica (GUE/NGL),

  2. Gruppo Verde/Alleanza libera europea (Greens/EFA),

  3. Gruppo Europa della Libertà e della Democrazia diretta (EFDD),

  4. Gruppo Europa delle Nazioni e delle Libertà (ENF),

  5. Non Iscritti (Non-inscrits – NI).


Per saperne di più leggi il briefing del Servizio di ricerca del Parlamento europeo Parlamento europeo: fatti e cifre 

I gruppi politici europei sono multi-nazionali e multi-linguistici ma anche multi-culturali se si considera la varietà di esperienze politiche di cui sono portatori i deputati. Fare sintesi di tanta diversità non è facile ma se si guarda alle scelte di voto degli europarlamentari si nota come l'appartenenza ad un gruppo politico sia il fattore più rilevante e sia di gran lunga più determinante dell'appartenenza nazionale

Inoltre, nella dinamica europea non conta solamente l'appartenenza nazionale e quella politica ma anche quella istituzionale (eg. Parlamento vs Consiglio). Non è raro che in Parlamento si esprima sostegno a specifiche cause attraverso dichiarazioni congiunte di vari gruppi politici trasversali dal punto di vista sia nazionale che ideologico. Guarda ad esempio come il PE riafferma il sostegno alla direttiva trasversale contro le discriminazioni bloccata da 7 paesi membri al Consiglio dell'UE.